• Facebook
  • Instagram

La Musica delle Sfere
Monodia e polifonia nel Medioevo

Ensemble 400 propone un programma di musica vocale e strumentale centrata sul rapporto tra uomo, natura, tempo, cosmo.

La concezione della musica nel medioevo va ben oltre la fruizione estetica e considera il suono come elemento costitutivo dell’universo: la musica è la disciplina che ci permette di conoscere l’armonia delle cose, siano esse statiche o in movimento.

Oggi - seppur lontani da questa filosofia - possiamo avventurarci a ritroso in una storia che ci appartiene, grazie alle suggestioni di antichi frammenti a noi pervenuti e al suono di strumenti che sono copie di esemplari dell’epoca.

In programma frammenti da codici dal XII al XIV secolo: in essi si possono trovare precisi riferimenti alla relazione tra i suoni e i pianeti, o tra i modi e i momenti del giorno e dell’anno, con riferimenti a quegli elementi naturali che per secoli hanno regolato la vita dell’uomo e che di cui solo recentemente abbiamo perso memoria.

 

 

Phebi claro - Aube de Fleury

Tempus transit gelidum

Ave donna santissima (strumentale)

Apollinis eclipsatur / Zodiacum signis

Sol sub nube

Voi ch'amate (strumentale)

Naturalis concordia vocum cum planetis

Iam nubes/Iam novum

Splendidus regis thronus solaris/Leo bos et aquila regalis

Audi pontus, audi tellus

Vergene bella

Clauso Cronos et serato

Biblioteca vaticana, 1462

Codex Latinus Monacensis 4660, XIII sec.

Laudario di Cortona

B. De Cluny (XII sec.) Ms 971 Barcellona

Conductus - Anonimo

Laudario di Cortona

Biblioteca nazionale, XII sec.

Codice Las Huelgas, inizio XIV secolo

Codice Las Huelgas, inizio XIV secolo

Conductus - Codice Las Huelgas, inizio XIV sec.

G. Dufay - Ms Bodleian can. 213

Codex Latinus Monacensis 4660, XIII sec.

sfere.png

 

BRADFORD WERNER, Settembre 2021

https://www.thisisclassicalguitar.com/ensemble-400-medieval-music-concert/

"Beautiful performances with a variety of works and range of styles."